Libretto e Testi

Steven Sater

Musiche

Duncan Sheik

Tratto dall’opera di Frank Wedekind

Questa produzione pro/am è presentata grazie a un accordo con Music Theatre International. Tutti i materiali sono autorizzati e forniti da MTI www.mtishows.co.uk

Regia: Denny Lanza

Coreografie: Denny Lanza e Giovanni Ceniccola

Direzione Musicale: Armando Polito

Traduzione e adattamento: Maria Chiara Chiti

Aiuto Regia: Giovanni Ceniccola e Davide Contu

SINOSSI E INFORMAZIONI GENERALI

Basato sull’innovativa e controversa opera di Frank Wedekind, la storia parla di un gruppo di adolescenti alla scoperta interiore ed esteriore della sessualità. L’opera originale è stata vietata in Germania per molti anni a causa delle tematiche rappresentate, quali la masturbazione, l’aborto, lo stupro e il suicidio. Germania, 1891. Un mondo dove i grandi non risparmiano la verga. Un mondo dove la bellissima e giovane Wendla esplora i misteri del suo corpo e si chiede ad alta voce da dove vengono i bambini. Un mondo in cui il giovane e brillante Melchior interrompe una lezione di latino per difendere il suo amico Moritz, un ragazzo così traumatizzato dalla pubertà che non riesce a concentrarsi più su nulla. Un pomeriggio, in un luogo appartato nel bosco, Melchior e Wendla si incontrano e presto scoprono un desiderio diverso da qualsiasi cosa abbiano mai provato prima. Questo gruppo di giovani uomini e donne percorre la strada irta e rocciosa dell’adolescenza, scoprendo i loro corpi, le loro menti e se stessi lungo il cammino.

Una celebrazione elettrica e vibrante della giovinezza e della ribellione, Spring Awakening fonde questioni di moralità, sessualità e rock and roll in una storia che racchiude un potente pugno emotivo. Lo spettacolo verrà messo in scena dagli studenti di MTA – MUSICAL TIMES ACADEMY (Firenze) e i protagonisti avranno un’età simile a quella dei personaggi. Questo musical portato in scena da giovani artisti è rivolto a ragazzi e adulti dai 14 anni in su ed essendo pregno di contenuti di spessore può essere materiale di dibattito e confronto anche in ambiti didattici e scolastici.

Il regista, il suo team creativo e il cast si rendono disponibili per incontrare gruppi, classi e appassionati per la presentazione dello spettacolo ed essere parte integrante di possibili discussioni.

REAZIONI DELLA CRITICA AMERICANA

USA Today
USA TodayUSA Today
Read More
“Bello, disordinato, esilarante, imbarazzante, vitale [...] [Duncan Sheik] riesce a fornire melodie pop adorabili e aggraziate che funzionano in un contesto teatrale, ovvero, per dare impulso a una storia e chiarire i suoi personaggi.” - USA Today
The New York Times
The New York Times
Read More
"Questo nuovo musical coraggioso, a tratti ossessionante ed elettrizzante, restituisce il mistero, il brivido e un po' di terrore a quella sconvolgente trasformazione che si agita in tutte le nostre anime intorno ai 13 anni, ben prima che la maggior parte di noi abbia l'intelletto per comprendere cosa ci sta accadendo dentro. La musica di Sheik, semplice nelle sue orchestrazioni, rigogliosa nei suoi seducenti cori, incarna l'aria oscura di desiderio che infonde lo spettacolo, l'eccitazione che sfuma nella paura, la gioia che arriva come un inseguitore di disperazione."
Variety
Variety
Read More
"Cattura la pericolosa ansia della giovinezza in piedi sul precipizio dell'età adulta con un'onestà che arriva dritta al cuore. [& ] Il libretto e i testi di Sater sembrano catturare dall'interno la sensazione tipica adolescenziale che ogni emozione è la più tempestosa, spaventosa, appassionata o eccitante mai provata. La melodica colonna sonora rock di Sheik si sposta con disinvoltura tra la modalità sognante e quella di guida alla vita e hai uno spettacolo pieno di crudezza, vitalità e urgenza. Ciò che rende il musical così caratteristico è il suo audace bilanciamento tra dramma in costume e contemporaneità"
New York Daily news
New York Daily news
Read More
"Grandi notizie per gli spettatori che hanno desiderato ardentemente un nuovo musical con carattere, esuberanza giovanile e un suono fresco e grintoso: Spring Awakening è quello che stavano cercando."
The Associated Press
The Associated Press
Read More
"Ciò che [Sheik e Sater] hanno fatto qui è capovolgere il teatro musicale tradizionale. Separano la storia dalla canzone, dividendo rigidamente la storia di questi adolescenti in difficoltà mentre affrontano la loro sessualità in erba in un mondo che vuole tenerla nascosta. La correttezza e le apparenze sono ciò che conta, dopo tutto."
Previous
Next

Sponsor

Condividi sui tuoi social
Loading spinner