Quali sono i progetti per la ripresa di Broadway? La parola a Broadway League, i produttori e gli addetti ai lavori.

Spesso negli ultimi mesi vi abbiamo parlato di nuovi progetti, iniziative e soprattutto soluzioni che Broadway ha studiato al fine di permettere una rapida e duratura ripresa. Gli effetti di questa situazione però, sembrano non voler lasciare spazio alle sfarzose luci di Broadway, portando tale istituzione ad una situazione di caos e contraddizioni interne, soprattutto per quanto riguarda una possibile data di riapertura.

“Durante le emergenze e i periodi di crisi la Broadway League comunica messaggi a nome dell’industria in generale, tuttavia la Broadway League è un’organizzazione commerciale e come tale, non siamo coinvolti nel quando e come ogni spettacolo mette in vendita i biglietti”, ha dichiarato il presidente della Broadway League. “I singoli produttori si coordinano in modo indipendente con le sedi per determinare le date e le politiche di vendita per ciascuna produzione”.

In termini più semplici, ciò che viene detto è che la Broadway League ha bisogno del consenso dei suoi membri per annunciare ufficialmente una nuova data e, in questo momento, siamo bloccati fino al 30 maggio 2021. Ciò significa che i singoli produttori saranno liberi di fare ciò che riterranno più conveniente da allora in poi. Ovviamente nessuno pensa che Broadway riaprirà a giugno. È stato più volte reso noto che nella migliore delle ipotesi il periodo sarà nel mese di settembre/ottobre.

A gennaio, erano presente solo alcuni degli spettacoli di Broadway in vendita per giugno. Alcuni di questi sono poi andati completamente fuori vendita, altri invece sono andati fuori vendita un mese alla volta. La scorsa settimana quei pochi spettacoli rimasti vendevano ancora i biglietti per agosto, questa settimana risultano tutti in vendita a partire dal 7 settembre.
Dietro le quinte alcuni nel settore sono preoccupati per questa mancanza di messaggi unificati e coerenti e sono anche preoccupati che questo possa offuscare la reputazione del settore.

Tuttavia, i biglietti in vendita dal 7 settembre, non mostrano alcuna indicazione in merito al distanziamento sociale o al presunto obbligo di vaccinazione, questo lascia intravedere un nuovo ostacolo che Broadway dovrà affrontare durante la sua riapertura.

Per ora, però, siamo dove siamo. Gli spettacoli stanno facendo il possibile, preparandosi a riaprire al meglio. Si spera che per tutti i suoi fan, Broadway riapra il prima possibile con il minor numero di ostacoli.

Condividi sui tuoi social
Loading spinner

Scrivi una risposta